Vai ai contenuti

Menu principale:

Livello 9

LA CERETTA
LA SOLUZIONE MIGLIORE?

Ceretta la soluzione migliore per un uomo?

Se hai letto i capitoli precedenti della guida, converrai con me sulla ceretta, essere il metodo e lo strumento migliore per rimuovere i peli in molte aree del corpo, con la giusta proporzione, direi compromesso, su vari aspetti:

CRESCITA DEI PELI TRATTATI

A differenza del rasoio, che la ricrescita è già visibile nell'arco di 24/36 ore, con la seccatura di doverlo usare nuovamente, con l'aggiunta dei fastidi creati nell'atto di usare il rasoio in bagno o sotto la doccia, e senza dimenticare gli effetti indesiderati sulla pelle molto più diffusi e continui nel tempo.
Anche per quanto riguarda l'uso di altri metodi di epilazione quali luce pulsata, foto-epilazione, laser... la ricrescita fra una seduta è l'altra è identica alla ceretta, con la differenza del grosso punto interrogativo sulla reale riuscita.

ASPETTO ECONOMICO

Il rasoio potrebbe farti pensare che sia il metodo più economico, ma il risultato è che dovresti usarne uno nuovo ogni volta che lo usi, e se consideri circa 24/48 ore di tempo per la ricrescita sicuramente ti serviranno grandi scorte di rasoio extra, se invece utilizzi un rasoio elettrico alla spesa inziale, poi va aggiunta la manutenzione e la sostituzione delle lame, che molti non ci pensano ma anche le lame di un rasoio perdono di efficacia se non trattate con lubrificanti, pulite, e sostituite dopo un ciclo di utilizzo, molte volte costano più le lame da sostituire, sempre se ne trovi nella tua zona, che non acquistare direttamente un rasoio elettrico nuovo.
La luce pulsata, foto-epilazione, laser ha un costo elevato, e sempre con il solito punto interrogativo sulla reale riuscita del trattamento


DURATA e TEMPO (per il trattamento)

Con il rasoio, ci puoi mettere 10 minuti anche meno, se hai preso la mano, ma se preso in considerazione il tempo totale complessivo che occorre per radere più aree del corpo,  con l'aggiunta del tempo che occorre per la pulizia dei locali usati per depilarsi, moltiplicato per il numero di volte che dovresti farlo nell'arco di un mese se vuoi avere sempre la pelle liscia e libera dai peli, poichè dopo 48 ore dovresti rifarlo,  trai le conclusioni sul reale tempo che occorre in un solo mese.
Per quanto riguarda la luce pusata e laser, la durata del trattamento va visto nell'arco della totalità dell'ottenimento del risultato desiderato, solitamente occorre una seduta ogni mese e mezzo o due, per un area come la schiena occorrono come minimo 8 sedute. Per avere un risultato visivo ci vuole un arco di tempo che arriva quasi a 2 anni. E se volessi trattare più zone come le spalle? I glutei? In questo caso li puoi fare in altre sedute fra i trattamenti che fai già alla schiena, altrimenti se li vai ad aggiungere occorrono 10 anni. Ma anche in questo caso ti ritroveresti quasi ogni settimana ad andare al centro estetico, il tempo sei sicuro di averlo sempre disponibile?
Se a giugno ti ritrovi con i peli sulla schiena che stai trattando, come fai se l'estetista ti da appuntamento a settembre? O ti radi con il rasoio o ti fai una ceretta, sembra quasi una beffa.


MODA

Se un giorno torna di moda l'uomo con i peli in una determinata zona che adesso vuoi trattare?
Con la ceretta semplicemente smetti di farla, i peli man mano ricrescono, dapprima più fini, morbidi, che poi rimane sempre l'aspetto migliore.
Con il rasoio invece smettendo ti ritroveresti con una ricrescita visivamente più accentuata, peli più ispidi, duri e folti.
Con la luce pulsata, foto-epilazione, laser, semmai dovesse funzionare su di te, e poi ti penti e vorresti avere fra qualche anno i peli su quella zona trattata?
Inoltre la ceretta può essere un valido aiuto per la moda maschile odierna in ambito di epilazione,  ti da la possibilità di trattare alcune aree ridefinendo i peli nello "stacco" (cioè la zona che va dalla parte in cui si rimuovono i peli e la zona in su cui i peli si vuole tenere) es: addome, fra la parte esterna e quella centrale, braccia fra i tripidi/spalle e l'avambraccio.

SICUREZZA del METODO

Questo è l'aspetto più importante a mio avviso da tenere in considerazione, e cioè la sicurezza personale del metodo.
L'utilizzo della cera è usato da millenni, le donne delle antiche civiltà (arabe, persiane e romane) già praticavano questo metodo, oggi migliorato di gran lunga.
La cera promuove anche il rinnovamento della pelle, rendendola nel tempo più tonica, levigata, oltre che liscia, perchè l'atto meccanico dello strappo rimuove i residui di pelle (cellule morte) che ingrigiscono la pelle stessa.


La ceretta rimane la soluzione migliore


Ecco, questo, a conti fatti risulta essere il metodo migliore.
Ha più pregi che difetti.
L'unico difetto, che poi resta comunque soggettivo, ma che con la pratica ci si abitua, è il dolore che questo procedimento può causare, io lo chiamo "fastidio" perchè è di questo che si tratta. Il dolore è ben altro se vuoi approfondire questo aspetto clicca qui
Non si può avere tutto dalla vita purtroppo ;-)

Però i pregi sono di gran lunga maggiori, puoi immaginarli, con la ceretta:
- sei apposto per 1 mese (o più quando la si fa più volte)
- la sensazione di pelle liscia da giovane te la godi per più tempo
- le irritazioni sono di gran lunga minori, quasi inesistenti rispetto ad altri metodi, ma qui dipende molto da te e da come tratti la tua pelle, alcuni consigli poi li trovi qui
- i peli man mano riscrescono sempre più deboli e fini
- di conseguenza non solo ci si abitua sempre di più al dolore che altro non è che un fastidio ma diminusice notevolmente proprio per la diminuzione dei peli.
- vuoi mettere la soddisfazione della pulizia finale del bagno che non dovrai fare?

CERETTA COSA FARE PRIMA e DOPO
IL TRATTAMENTO PER UN BUON RISULTATO

Ceretta cosa fare prima e dopo
il trattamento?


Non occorrono particolari accorgimenti, tutto è molto semplice, e sopratutto dipende solo ed esclusivamente dalla persona che si sottopone al trattamento, vediamone alcuni:

PRIMA

SE E' LA PRIMA VOLTA...
Se ti stai per sottoporre ad un trattamento di ceretta per la prima volta, non devi fare chissà cosa, magari puoi solo pensarla, e cioè: - C'è sempre una prima volta -  riferito all'aspetto dell'incognita. Di certo, ti farà piacere sapere, che non sarai il primo a sperimentarla.
Scherzi a parte, ci sono piccoli accorgimenti che puoi adottare, ma come detto all'inizio tutto dipende dalla persona e non dal trattamento.
Mettiamo che vuoi trattare la schiena, e hai i peli molto lunghi. Puoi agevolare il lavoro dell'estetista, e forse rendere meno traumatica l'esperienza (che ti garantisco non è poi così dolorosa), accorciando i peli della misura di 1 cm circa. Fatti aiutare da un amico.

SE FAI GIA' TRATTAMENTI
La cosa migliore che puoi fare 2 o 3 giorni prima del trattamento, è uno scrub sulla zona da trattare. Puoi usare anche semplicemente il guanto spugna adatta a tale scopo, lo puoi fare sotto la doccia.
In questo modo elimini le cellule morte sulla pelle. La ceretta viene eseguita con un risultato sicuramente migliore.

PELLE SANA
Prima di un trattamento, non devi avere la pelle scottata dal sole, infiammata, con processi gi guarigione in corso quali cicatrici, lesioni ecc.


DURANTE

Il giorno del trattamento occorre recarsi completamente puliti, una doccia poche ore prima è l'ideale.
Non usare creme idratanti, lozioni, olii e quant'altro sulla pelle.

Con la pelle pulita, la cera aderisce perfettamente al pelo, e lo strappo risulta meno fastidioso e più incisivo.

Indossa una maglia di cotone al 100%, quelle che trovi a poche sterline nei supermercati, alla fine del trattamento la pelle è un po' stressata e il cotone sulla pelle è l'ideale. Da evitare assolutamente indumenti sintetici sulle zone da trattare.
Considera naturalmente le parti del corpo che tratterai, quindi anche mutande di cotone per i glutei, e un jeans o meglio una tuta sportiva per le gambe.
A trattamento terminato non mettere nulla sulla pelle, eccetto olii naturali ed emolienti che servono a rimuovere eventuali residui di cera.
Non usare nient'altro.
Se hai la pelle sudata, chiedi di usare del talco.


DOPO IL TRATTAMENTO

Nell'arco di 12/24/36 ore dal trattamento la pelle torna al suo stato naturale.
Chi effettua il trattamento la prima volta, ci metterà più tempo, per via della novità che il proprio corpo non conosceva.
Chi effettua trattamenti da più tempo, la pelle tornerà al suo stato naturale in tempi molto più brevi, anche dopo poche ore dal trattamento,  perchè il pelo estirpato dalla radice era di per sè un pelo già debole, poco radicato alla pelle, molti bulbi peliferi non erano ancora attivi, infatti lo stress per i bulbi è la conseguenza del loro diradamento, ci mettono più tempo ad attivarsi e quando lo fanno ricrescono più deboli e fini.

Anche se sei abituato, è consigliabile non esporre la pelle al sole naturale o artificiale almeno per 24 ore (io consiglio anche 36 ore).


EVITARE I PELI INCARNITI
Perchè vengono?
Molto semplicemente i peli incarniti e di conseguenza i fastidiosi e anti estetici punti rossi, sono un effetto "positivo" del trattamento.
Ho voluto ironizzare perchè so, che di positivo non c'è nulla, ma va considerato questo aspetto:
- L'epilazione elimina i peli al momento, ma li elimina anche nel tempo. La conseguenza è che i peli ricresceranno sempre più fini, morbidi e sottili.
Quindi vista in quest'ottica il tutto è un "effetto positivo", vero?
Ma molti si dimenticano che la pelle si rinnova tutti i giorni, e crea superficialmente uno strato di cellule morte.
Questo strato non solo da alla pelle un aspetto opaco, poco tonico e spento, ma crea una barriera a quei peli (sempre più deboli) che non riescono a trovare una via d'uscita, letteralmente hanno più difficoltà a bucare la pelle.
Nella migliore delle ipotesi crescono sotto pelle, senza recare nessun danno, li puoi osservare a occhio nudo. Ma il più delle volte ricresce su se stesso creando piccole infiammazioni visibili, appunto i peli incarniti e punti rossi.
Puoi evitare questi fastidi effettuano uno scrub di tanto in tanto, utilizzando prodotti specifici, o il semplice guanto predisposto, direttamente sotto la doccia. Ma anche ammorbidendo la pelle, con una crema idratante dopo la doccia.

QUANDO E' SCONSIGLIATA?
Se stai seguendo una cura farmacologica, es antibiotici, è sempre sconsigliato sottoporti a trattamenti sulla pelle, non solo ceretta, ma anche tatuaggi, lampade abbronzanti.


CERETTA e DOLORE
IL FALSO MITO E I LUOGHI COMUNI

Ceretta
Dolore o fastidio?

Senza ombra di dubbio le prime volte che si effettuano trattamenti di ceretta può risultare doloroso ed irritante, specie quando i peli da asportare sono folti e numerosi.
Ma con il tempo, ci si abitua velocemente, si trasforma psicologicamente in un fastidio più che dolore a se stante.

Grazie all'allontanamento del fusto e della radice pilifera,  gli stessi peli rimossi ricresceranno più deboli e diradati, con la conseguenza che al successivo "strappo" il pelo avrà meno resistenza nell'essere asportato dalla pelle.

La psicologia del dolore
e i luoghi comuni duri a morire

Il vero dolore per un essere umano, non ha nulla a che vedere con una "semplice" epilazione con la ceretta.
Il dolore è realmente qualcosa di diverso, non voglio addentrarmi in questo delicato aspetto, ma in sintesi il dolore reale è quando viene percepito all'interno del corpo e sopratutto ha una durata più protatta nel tempo.
Alcuni esempi, una cefalea o un emicrania, un dente dolorante, un dolore alle ossa. Mi fermo qui.

Tornando alla ceretta, il dolore provato va ad annoverarsi più come un fastidio, a cui facilmente ci si abitua, per due semplici motiviazioni
1. è superficiale, e stranamente come dolore ha la durata di pochi secondi, anche meno, riferita al momento stesso dello strappo
2. ciò che ne consegue al dolore è un premio. Fai la ceretta per rimuovere qualcosa di indesiderato, quindi una soddisfazione finale.

Il luogo comune sul dolore della ceretta maschile, nasce semplicemente da come la società ha dipinto a tinte fosche con grande ironia l'uomo che si sottopone all'epilazione.
Sicuramente avrai visto anche tu in questi anni, numerosi video in tv, sopratutto nei film, come su internet, a titolo di divertimento, di uomini che fanno mille smorfie quando sono sottoposti a epilazione.
Pochi ci pensano ma il più delle volte, gli uomini che abbiamo osservato sono stati messi li con il semplice scopo di divertire il telespettatore, e comunque quest'ultimo lo farà quasi sicuramente a titolo di sfida,(giochi e prove nei vari format tv).
Questi luoghi comuni si ripercuotono nel tempo, quando gli stessi ragazzi fra amici, si sottopongono a tali sfide, il web è pieno di questi video, che a mio avviso hanno nell'inconscio il desiderio di rimuovere i peli, non sapendo a chi affidarsi, lo si fa fra amici o con l'aiuto di amiche donne, ma sempre con il medesimo risultato, che il dolore è accentuato dal motivo che chi lo sta eseguendo lo vede come un gioco, con risate, paura o imminente pericolo...

Per demolire i luoghi comuni occorrono anche molti anni, mio padre mi fece notare più volte, quando mangiavo il sushi, come negli anni passati veniva dipinta ironicamente la cucina asiatica nella nostra cultura, prima che questa si affermava sempre di più anche in occidente:
- che ti mangi il gatto? - sai che cucinano i topi delle fogne?

Tutti questi luoghi comuni sul dolore, saranno completamente spariti quando ci si rivolge ad una persona professionista, che saprà assistere al meglio.

Per aiutare chi si avvicina per la prima volta ad una seduta di ceretta, ho pensato di proporvi alcuni video, fra i più vari, che meglio rendono l'idea, per far capire se il dolore provocato dalla ceretta è più un luogo comune o un cattivo approccio ad essa, e di conseguenza il fine è voler sfatare i luoghi comuni che ne conseguono nell'immaginario degli uomini.

VIDEO DIMOSTRATIVI
SUI TRATTAMENTI E ERRORI

Iniziamo da qualcosa di semi-professionale:
Nei due video qui proposti è da notare:
1. se fosse davvero così dolorso, non credo si possa effettuare un trattamento con strappi simultanei fatti da più operatrci
2. l'uomo che vedi nel video, è un famoso giocatore di rugby, può essere che sopporti il dolore più virilmente, magari sta soffrendo molto...
3. nel video seppur eseguito con professionalità è da notar le frequenti risate, e la presenza di un amico che riprende, cosa che involontariamente fa aumentare il dolore







2. Qui invece salta subito all'occhio, non solo la mancanza di professionalità, lo strappo eseguito che si vede nel video, non solo è doloroso, ma può causare gravi danni alla pelle. Inoltre questo è uno dei video che contribuisce al luogo comune sul dolore, specie quando effettuato fra amici.
Incosciamente il desiderio di questi ragazzi rimane solo 1: voler rimuovere i peli in qualsiasi modo




3. In questo caso, seppur con la presenza di una professionista, il dolore manifestato è più da vedersi come espressione di divertimento da parte degli amici presenti, oltre che dovuti alla zona trattata, non tanto per la delicatezza della pelle, ma per le ironie che ne scaturiscono, mostrare il proprio deretano ad una bella donna non è il massimo, infine da notare come il dolore sia quasi inesistente, più che altro sembra cercato di proposito nel viso dell'uomo.




Video simile al precedente, la differenza da notare è quando lo strappo viene eseguito dall'amico non esperto, e la conseguenza manifestazione del dolore. Inoltre questo è uno di quei video per la TV e quindi va considerato anche l'aspetto dello show.




Una grande differenza quando la stessa zona trattata del corpo, viene eseguita da mani esperte





Ceretta brasiliana


Un mio collega dalla Spagna





In questo video, si  mette in evidenza il classico luogo comune sull'uomo e il dolore provato dall'epilazione con la ceretta, che viene sempre mostrato al cinema e in tv, scene di questo tipo rovinano l'immaginario comune di chi vorrebbe sottoporsi a questi trattamenti e non l'ha mai fatto, immaginando che sia incredibilmente doloroso, quanto invece realmente così non è se hai visto anche gli altri video. Ammetto che lo trovo molto divertente e ironico anch'io ;-)




Si sa, alle donne piace prendersi cura del proprio uomo, ma incosciamente lo fanno solo per acquisire una certa esperienza. Magari ci sanno anche fare, le prime volte lo fanno con piacere, ma in definitiva sul lungo periodo una donna preferisce immaginare il proprio uomo come tale deve essere. E l'uomo deve fin dall'inizio non dare spazio al proprio partner per queste pratiche, anche se può essere vista nell'ottica come gioco di coppia e di passare del tempo insieme, non è questo il metodo migliore. Come se un uomo trascorre delle ore in bagno con la propria donna mentre si trucca, usa i suoi prodotti di bellezza, cose che un uomo rarmente fa, e la stessa donna quasi mai ammette intromissioni, proprio perchè fa parte del rapporto di coppia, mostrarsi al meglio nascondendo il "trucco". La tua donna dovrebbe toccare i tuoi glutei sodi e depilati non occuparsi che siano tali ;-)




La cosa peggiore? Farsi "aiutare" dagli amici, sopratutto in gruppo. Questo povero ragazzo sta subendo un vero supplizio, visto anche l'eccessivo uso di ceretta e i relativi residui sulla pelle, su aree che dovrebbero essere ancora trattate, ma che ormai non è più possibile, se non prima un'accurata pulizia.



Altri video simili: che mostrano il risultato, a tratti divertente, ma con possibili gravi ripercussioni se effettuato fra amici








Le particolarità di questo video da osservare sono molteplici. Per prima cosa chi esegue il trattamento sono 2 professioniste, ma come esposto nella guida su più punti, seppur professioniste, queste due donne non mancano certo nella scarsa professionalità, dovuta alla presenza della telecamera, unita anche alla possibile mancanza di esperienza su un uomo così peloso, infatti da notare l'eccessivo numero di strappi andati a vuoto che arrecano molto dolore, e l'estensione della cera applicata che in questo caso doveva essere eseguita con strappi più brevi e incisivi. Inoltre la completa mancanza dell'uso del talco sulla pelle, che sicuramente avrebbe aiutato, il continuo ridere e ironizzare altro non fa che aumentare la sensazione fastidiosa.
Per quanto riguarda il cliente, anche questo aspetto ho trattato nella guida, potrebbe (a mio avviso) farsi aiutare da un amico qualche giorno prima del trattamento, per accorciare i peli alla lunghezza di almeno 1 centimetro, sarebbe stato molto più veloce, sopratutto se è la prima volta che ci si sottopone al trattamento




La cosa peggiore è sottoporsi ad un trattamente con le strisce depilatorie già pronte. Arrecano più danni che benefici sulla pelle dell'uomo. Inoltre è da notare l'aiuto del partenr, che magari su di lei ha un effetto migliore questo tipo di prodotto se si tratta la peluria femminile, più fine e già abituata allo strappo.
Inoltre il partner potrebbe causare dei gravi errori dovuti all'inesperienza e alla reazione della persona sottoposta al trattamento essendo conoscenti.






Ed infine vi mostro i miei video*, ho preferito mostrarli alla fine, per non dare un'impronta pubblicitaria a questa guida, ma prima ho desiderato fornirvi tramite i video prima esposti, quali sono le metodologie usate per un trattamento di ceretta, adesso vi mostro il mio metodo
* il video rappresenza il redattore della guida l'estetista inglese J. Lima  e non Luca Bologna





INFORMAZIONI E GUIDA

guida pratica riassuntiva tratta dal libro Complete Guide to Body Waxing, For Men and Women del famoso estetista maschile J. Lima, Regno Unito, con l'intento di dare alcune delucidazioni e per fare il punto della situazione su vari aspetti oggi a disposizione.
Riferiti esclusivamente ai peli e alla pelle dell'uomo.

Torna ai contenuti | Torna al menu