Vai ai contenuti

Menu principale:

Livello 9

LE ZONE DEL CORPO PIU' TRATTATE
DOVE GLI UOMINI DESIDERANO RIMUOVERE I PELI SUPERFLUI

Anche in questo caso, c'è una sostanziale differenza fra uomo e donna sulle zone del corpo su cui si desidera rimuovere i peli superflui.
Ma altrettanto:

differisce fra uomo e uomo


sulle zone da trattare, per le più svariate motiviazioni che ricadono in una delle seguenti sfere estetiche:
-
socio-culturale l'idea generale e i canoni della società odierna
-
professionale es. sportivi, stripman, ballerini, cubisti ecc.
-
personale pubblico dagli ambienti e persone frequentati
-
personale privato ci si piace in un certo modo o per il partner

Infatti se per la maggior parte degli uomini, i peli sulle spalle e sulla schiena sono davero fastidiosi, aspetto in cui anche le donne sono molto d'accordo (socio-culturale), magari per altri i peli sul torace sono considerati segno di virilità (privato).
C'è chi opta per la depilazione degli addominali e invece preferisce averli sul petto, o chi desidera glutei lisci e gambe pelose, o anche chi desidera solo le zone intime genitali e peri anali completamente libere dai peli, e magari in altre zone del corpo dove non c'è un eccessiva peluria non ci si fa caso.

Oguno ha il suo grado preciso di piacere estetico che si evolve nel tempo.


L' elenco delle zone più trattate dagli uomini

Stilata in base alle richieste più comuni:
* riferiti su un campione variegato di uomini del Regno Unito



1° POSTO: le spalle


Senza dubbio le spalle sono al primo posto su tutte le altre zone del corpo di un uomo, su cui non solo si desidera, ma si pretende da se stessi e dalla società che siano completamente libere dai peli.
Viene messo al primo posto perchè è la zona del corpo su cui l'uomo stesso riesce a posare il suo sguardo, essendo il più ravvicinato al viso e ben in vista, sopratutto in estate.
La maggior parte degli uomini tratta in modo autonomo questa zona con il semplice uso del rasoio, solitamente è l'area più curata dopo la pulizia del viso. Probabilmente si usa lo stesso rasoio del dopo barba quando ci si ritrova a petto nudo davanti allo specchio.
Fortunatamente questa zona non è quella in cui si sviluppano un gran numero di peli, ma purtroppo l'uso del rasoio trasforma questi peli se non nel numero, ma in spessore e colore.
Con gli anni, diventa la zona del corpo maschile più "antipatica" perchè non solo con gli occhi, ma anche il tatto con la mano risulta molto fastidiosa e invasiva, considerato il punto del corpo che è anche quello più toccato dal partner, e non solo, anche da amici e conoscenti, sopratutto in estate durante una partita a calcetto o volley in spiaggia, dopo aver esultato per una vittoria avrete sentito la frase: "oh ma pungi!"
Ecco, questo è il fastidio di questi peli, che non essendo in gran numero, sono facilmente occultabili agli occhi, con una semplice lametta, ma al tatto si notano e non poco.
Rientra in quest'ottica anche la parte alta delle braccia, il tricipide, come inestetismo insieme alle spalle.
La ceretta: è molto efficace per eliminare il problema per lungo tempo, e non solo per il risultato ottenuto, ma anche per il fastidio minore che si avverte su questa zona, essendo la pelle testa e meno delicata rispetto ad altre zone.



2° POSTO: la schiena


La schiena dovrebbe essere a pari-merito con le spalle nella graduatoria delle zone su cui un uomo non vuole avere i peli.
L'unica differenza sta semplicemente nella scusa: occhio non vede cuore non duole..
Ironia a parte, i peli della schiena sono meno visibili, siamo infastiditi soltanto nelle occasioni in cui ci si specchia, e all' inizio dei primi caldi. Ma ironia della sorte, il fastidio maggiore è sopratutto quando li notiamo sugli altri.
Dopo una partita a calcetto, o negli spogliatoi in palestra, si notano i peli sulla schiena degli altri uomini, e di conseguenza infastidisce sapere di averli.
I peli sulla schiena e sulle spalle stanno ai peli dei baffi sul viso di una donna, avete mai visto una bella donna con i baffi?
Vi assicuro che la maggior parte di loro hanno lo stesso problema, ma l'idea che un uomo deve capire è la seguente:
i peli in queste due aree sono davvero considerati alla stregua di trascuratezza del proprio aspetto, e l'idea che una donna può avere su un uomo con i peli sulla schiena e spalle non si ferma alla zona circoscritta, ma con l'immaginazione va ben oltre su ciò che potrebbero essere le altre parti del corpo nascoste dagli indumenti.
La ceretta: come per le spalle è molto efficace per eliminare il problema per lungo tempo, e non solo per il risultato ottenuto, ma anche per il fastidio minore che si avverte su questa zona, essendo la pelle tesa e meno delicata rispetto ad altre zone. Si può avvertire un maggior fastidio nella parte bassa della schiena nella zona denominata comunemente "maniglie dell'amore" per via dei cuscinetti adiposi.


3° POSTO: glutei e zona peri-anale


La particolarità di questa zona è che sta rientrando sempre più nell'aspetto estetico socio-culturale. All'inizio era più per una prerogativa professionale, infatti raramente si è visto un modello, uno spogliarellista, un cubista in una discoteca, con la peluria sui glutei. Negli ultimi anni, anche la moda maschile propone sempre più spesso glutei scolpiti e completamente glabri, tanto che l'idea delle donne sull'uomo dei propri sogni, ricade nell'immaginazione di glutei scolpiti e muscolosi, ma anche glabri.
Oggi, Inoltre, sono gli stessi uomini a dare maggiore attenzione all'allenamento della parte bassa del proprio corpo.
Vi ricordate fino a qualche anno fa i "topi da palestra" che venivano definiti dei tacchini?
Perchè si allenava maggiormente la muscolatura alta, petto, addome, braccia, considerando le gambe e i glutei tonici più una prerogativa femminile.

Oggi le cose sono notevolmente cambiate, anche le donne sono grandi estimatrici di un bel lato B maschile, perchè glutei sodi sono indice di prestanza e imponenza fisica e virile.
Rimane sempre considerevole anche l'aspetto estetico pubblico e privato su questa zona: in palestra siamo noi uomini per primi a storcere il naso quando notiamo il nostro vicino con una vistosa peluria in queste zone, riferendoci anche all'aspetto igienico che ciò comporta.

C'è da considerare che il partner quasi sicuramente farà le stesse considerazioni, ma raramente lo ammetterà.
Inoltre per molti uomini, avere i glutei senza peli, dona loro un aspetto sicuramente più giovane agli occhi del proprio partner o futura conquista.
ATTENZIONE: non usare mai il rasoio per depilare i glutei, il rischio non solo il solito problema che i peli si irrobustiscono, e al tatto si notano rendendo la cosa ancora più fastidiosa, ma si può avere anche il grande rischio di riempirsi i glutei di punti rossi e peli incarniti, perchè questa zona è sempre coperta da indumenti, peggio ancora quelli sintetici, e trascorriamo molte ore seduti.
Se devi scegliere fra il fai da te o tenerli, ti dico TIENILI che è meglio.
Non c'è cosa peggiore nel partenr toccare i glutei del proprio uomo e sentire al tatto i peli che stanno spuntando, viene a mancare tutta quella complicità nella sessualità, nella migliore delle ipotesi la tua donna potrebbe pensare nel bel mezzo dell'amplesso: - le gambe fra quanti giorni le dovrò depilare? - Devo prendere appuntamento con'estetista... davvero triste se i tuoi glutei daranno da pensare questo al tuo partner proprio in quei momenti, ma fidati è ciò che le donne potrebbero pensare, perchè i glutei risultano essere la zona più toccata dal partner durante il sesso.
La ceretta: fortunatamente i peli di questa zona crescono sempre più fini e sottili, infatti è una zona del corpo in cui i peli andranno a diminuire naturalmente con l'età, l'epilazione velocizza tale processo. Es. nota nello spogliatoio uomini dai 40 anni in su sono quasi tutti glabri sui glutei.
La pelle reagisce bene, e non è molto dolorosa. Contrariamente a quanto si pensa, i peli della zona genitale peri anale, sebbene una zona molto delicata, non sono molto radicati alla pelle, sono deboli di natura, e con gli anni diminuiscono spontaneamente, dovuti al continuo sfregare dei glutei.
CONSIGLIO: stranamente questa zona per gli uomini è soggetta a smagliature aquisite in giovane età, quasi mai da adulti. In tal caso un po' di peli sui glutei potrebbero esserti utili, al massimo se proprio hai un eccessivo numero di peli, puoi effettuare in inverno alcuni trattamenti di epilazione, per sfoltire e trasformarli in peluria, i peli divengono morbidi, gradevoli sia alla vista che al tatto del partner, ma anche tuo se servono a nascondere imperfezioni alla pelle.


4° POSTO: l'addome

L'addome risulta al quarto posto fra le richieste di epilazione da parte di un uomo, ma ricade principalmente più su un aspetto estetico personale o sportivo e meno su quello sociale.
C'è chi si depila l'addome per avere la soddisfazione di mostrare a se stesso i sacrifici fatti durante l'inverno, e dare risalto alla muscolatura.
Si depila l'addome chi pratica sedute di elettrostimolazione estetica, o medica, per far aderire meglio gli elettrodi.
La moda di questi ultimi anni, non vede l'uomo completamente glabro sull'addone, molti "ridefiniscono" l'addome con la peluria pubica, in pratica addome esterno pulito dai peli, per farli diventare più fini e sottili, e la parte centrale che sale dal pube fino all'ombellico tenersi i peli, per aumentare il sex appeal, e sguardi maliziosi in quelle occasioni in cui si rimane a petto nudo con indosso solo i jeans.
Inoltre questa ri-finitura ha anche l'aspetto della giovinezza, che abbiamo già  visto. Incosciamente questo tipo di peli sull'addome (vedi anche immagine di sfondo del sito a lato) fa sembrare più giovani, perchè ricorda in modo subliminale (passatemi il termine) l'età in cui un adolescente inizia a metter su la peluria nel corpo.
Molti uomini addirittura preferiscono depilare o rifinire questa zona e lasciare intatta la zona pettorale, magari rifinendola solo sulle spalle, come sempre più spesso si vede oggi anche nel mondo pubblicitario.
   


5° POSTO: il petto - torace


Al quinto posto fra le richieste fatte dagli uomini arriviamo al torace. Questa zona dal primo posto è scesa al quinto posto, e probabilmente scenderà ancora in graduatoria.
Se prendiamo la totalità degli uomini che desiderano rimuovere i peli superflui, chi per un motivo chi per un altro, in una o più zone del corpo, la percentuale di chi desidera rimuovere completamente i peli sul petto è in egual numero su chi preferisce tenerli. Il 50% degli uomini preferisce rimuoverli, ma altrettanti uomini non ci pensano proprio.
Uno dei motivi, credevo all'inizio, pensavo era dovuto al dolore, poichè quest'area essendo vicino a tutti gli organi principali può causare. Ma non è questa la vera motivazione.
Al dolore o fastidio della ceretta ci si abitua
vedi qui, Il petto è diventato in questi ultimi anni, una zona emblematica per quanto riguarda la rimozione dei peli, che tanto superflui non sono considerati.
La moda (aspetto socio-culturale) ci ha abituati a vedere l'uomo glabro sul petto, ma anche in questo campo si nota una percentuale crescente di uomini con un accenno di peluria.
Sarà che la moda si adattata al desiderio di mascolinità? Ho cercato di analizzare questo aspetto ma è stato molto difficile decifrarlo, posso
riassumerlo schematicamente sulle opinioni di donne e uomini riguardo a questa zona del corpo:
U: preferisco tenerli, non sono eccessivi
U e D: fa l'uomo più virile
U: li tolgo dal petto solo l'estate, invece le altre zone le depilo anche di inverno

U: ho fatto la luce pulsata sul petto, fortunatamente stanno ricrescendo, alla mia attuale compagna piacciono i peli sul petto

U: li tolgo 2 max 3 volte in inverno, così in estate avrò il giusto pelo sul petto

U: li tolgo perchè voglio dare risalto alla muscolatura

D: odio il mio uomo che spulcia continuamente il petto alla ricerca di peli incarniti
U: fa troppo male

U: prima li radevo, ma il mio compagno attuale preferisce che li tenga in questa zona

D: i peli sul petto non mi dispiacciono sul mio uomo, di gran lunga rispetto a quelli sulle schiena e glutei, che preferisco completamente lisci.
U e D: i peli del petto fanno uomo. I peli sulla schiena fanno scimmia
U: Ho un pettorale ben sviluppato, e i peli non nascondono i muscoli, anzi sembrano esaltarli

U: mi depilo il petto perchè lavoro in discoteca e con i prodotti che usiamo per cospargere il corpo sono quasi obbligato, sennò li terrei

U: non li ho in testa, almeno sul petto me li tengo
U: non mi dispiacciono, ma li ri-definisco depilando i contorni
U: li rimuovo sull'addone ma non sul petto
U: li scorcio con la macchinetta ma non li rado

U: faccio la ceretta solo come rifinitura del petto, e cioè sulle spalle basse, addome alto e in alcune sedute ai lati per affinarli. Solo una volta all'anno faccio un'epilazione completa del petto per ammorbidire i peli.
U: mi depilo il petto perchè ho i peli a chiazze
U: li rimuovo perchè sembro più giovane

CONCLUSIONI: l'unica cosa che ho capito fra i pro e i contro, è che forse la moda sta evolvendo proprio in questo periodo storico. Magari posso darvi questo consiglio, se pensate di effettuare un trattamento definitivo, (qualora ne esista davvero uno efficace fino ad oggi) di ragionarci bene sopra, perchè se addirittura un tatuaggio oggi si riesce a rimuovere con discreto successo, sicuramente un rinfoltimento del peli non si è mai sentito, almeno su quelli del corpo a differenza dei capelli.
Probabilmente in un determinato periodo vuoi provare e nello stesso periodo riavvicinato, li vuoi ri-avere, es. a giugno li tolgo ma per fine luglio tornano se me ne pento.
La ceretta: questa zona è fra quelle più fastidiose per quanto concerne il dolore. E' stata questa zona la causa di tanti luoghi comuni sulla ceretta maschile e la poca mascolinità nel sopportare il dolore, perchè in origine era la zona esclusivamente più trattata dagli uomini, e quando un uomo si depilava questa zona le solite frasi (specie fra donne) erano che gli uomini non riescono a sopportare il dolore come loro.
Beh qui non si tratta di una differenza fra uomo o donna, credo che lo stesso dolore appartiene a tutti i sessi, poichè questa area del corpo è piena di terminazioni nervose, e anche per il gran numero di organi che risiedono nella gabbia toracica.
Le donne raramente depilano con la ceretta un'area così ampia, poche donne hanno i peli sul seno, e perlopiù si tratta di peluria, altrimenti anche loro sarebbero d'accordo con il fastidio creato.
Ma è anche confermato che questa zona si abitua rapidamente al dolore, con sedute più ravvicinate, i peli anche qui si indeboliscono.
CONSIGLIO: qualche giorno prima di un trattamento scorciare i peli se sono troppo lunghi.


6° POSTO:
i genitali pube e scroto


Nel Regno Unito questa pratica non è ancora così diffusa, ma sta prendendo sempre più piede in tutta Europa. Molto diffusa nei paesi latini, infatti il termine esatto oggi per il trattamento di questa zona (che comprende anche la parte peri-anale e pubica) viene denominata brazilian wax - ceretta brasiliana.
Non a caso il Brasile è la patria mondiale dell'esposizione del corpo femminile come quella maschile, costumi da bagno ridotti al minimo, alcuni vengono ironicamente chiamati "a filo interdentale", (riferito ai costumi da bagno delle donne).
Da noi si è sempre sentito parlare di "ceretta all'inguine" per ridefinire la zona pubica (sempre in ambito femminile).
I brasiliani sono andati oltre.
Ma a parte il Brasile, dove l'estate tropicale regna sovrana per quasi tutto l'anno, in America prima ed Europa poi, la "brazilian wax" - ceretta o cera brasiliana - ha preso piede non tanto per esporre il corpo, (poichè questo tipo di trattamento estetico, difficilmente lo si può mostrare in pubblico, eccetto che in una spiaggia naturista dove si pratica il nudismo) ma invece rientra propriamente nella sfera privata.
Sono più i giovani dai 20 ai 30 anni che negli ultimi tempi usano sempre più spesso questo metodo di depilazione, sopratutto fra chi pratica sport, ma non solo. Sempre più persone sembrano apprezzare questo tipo di estetismo maschile, che è nato in contemporanea a quello femminile, infatti anche le donne con il pube completamente glabro sono in aumento, una moda nata negli ultimi anni fra i giovani, (lo puoi notare negli spogliatoi in palestra)  ma che si sta estendendo anche alle persone più adulte.
Le motivazioni sono fra le più variegate e insolite, ma un vero motivo principe ancora non è noto, lo possiamo addurre alle solite e classiche motivazioni, fra cui spiccano il senso di freschezza e aspetto giovanile.
Molti effettuano la depilazione intima non solo per questioni di "moda" ma per aumentare la complicità e l'intesa sessuale con il partner, molte donne sembrano apprezzare l'uomo con pochi peli, se non del tutto assenti, in questa zona.
Infine, c'è anche da considerare, che rimuovendo i peli sul pube, dona al membro un aspetto visivamente più vigoroso, perchè i peli nascondono l'effettiva grandezza.
la ceretta: Fare la ceretta sulle parti intime sta diventando uno dei più popolari servizi di sciolinatura per gli uomini. Anche se può farvi rabbrividire, a pensarci bene inizialmente, la verità è che ci sono tecniche che rendono il dolore abbastanza tollerabile. Inoltre, il pelo sullo scroto, per esempio, è poco radicato e non è così difficile da rimuovere, come si potrebbe pensare.
Ci sono due segreti per fare la ceretta sulla pelle delicata come lo scroto. Il primo è quello di utilizzare la cera giusta, e il secondo è allungare la pelle il più possibile. Fortunatamente, con un po' di assistenza, la pelle delicata di queste zone può essere allungata facilmente. I peli in questa zona, sono deboli e, di natura,  poco radicati perchè la pelle è così sottile che si strappano facilmente.
Più dolorosa è la zona pubica, come per il pettorale, questa zona ha più terminazioni nervose dovute anche alla presenza di organi quali la vescica.
UN CONSIGLIO: A tal proposito un cosiglio anche su questa zona. Molti uomini sul pube hanno dei cuscinetti di grasso localizzato, delle volte questi depositi adiposi si riscontrano anche in uomini magri. Se è il tuo caso, ti sconsiglio di fare la ceretta sul pube, perchè esteticamente è meglio tenere i peli, che tutto sommato nascondono molto bene l'inestetismo.


7° POSTO:
le gambe e ascelle

Pari merito per le gambe e ascelle. Queste zone raramente sono trattate dagli uomini ma rientrano nei casi specifici di pulzia dai peli e peluria sui piedi (per le gambe) o contorno pettorale (per le ascelle)
Molti uomini depilano le gambe solo se eccessivamente pelose, e per la maggiore usano il fai da te, tramite rifinitura con il rasoio elettrico.
Si sottopongono a trattamenti di epilazione delle gambe, quegli uomini che rientrano nella sfera professionale sportivi, ballerini, strip-man, modelli.
Solitamente l'approccio che si ha sull'epilazione delle gambe è con lo scopo di diminuire la robustezza del pelo, per affinarlo.
Stranamente questo tipo di trattamenti sono molto più comuni in inverno che in estate, al contrario delle donne.
Probabilmente con'intento di mostrare in estate, quando si indossano gli shorts e bermuda e in spiaggia, le gambe con i peli che fanno "maschio" ma dall'aspetto più curato e comunque con un numero minore o di peli, che se fossero eccessivi risulterebbero sgradevoli.
la ceretta: questa zona non ha particolari problematiche dovute al dolore, poichè la pelle delle gambe almeno fino al ginocchio è molto aderente al muscolo e di per se tesa e tirata in modo naturale.
Un po' più fastidiosa potrebbere essere la parte alta della gamba vicino ai glutei, in quel caso è compito dell'estetista curarsi che la pelle sia tirata prima dello strappo.
UN CONSIGLIO: se hai le gambe eccessivamente pelose, e pensi di non depilarle o epilarle, ma hai la parte superiore del corpo quasi glabra, a livello visivo, chi ti osserva, non è un buon modo di mostrare il corpo curato. Puoi effettuare un'accorciamento con il rasoio elettrico, oppure in inverno effettuare uno o due  trattamenti di epilazione totale delle gambe, così in estate i peli saranno riscresciuti ma con l'aspetto più naturale e curato.

8° POSTO: le braccia - avambraccio

Le braccia si dividono in due sotto-arree. La parte alta (tricipide) rientra più nella zona delle spalle o schiena, la parte bassa delle braccia (avambraccio) solitamente non è trattata con l'epilazione.
Se il numero dei peli è eccessivo questa zona viene trattata più in inverno, (come per le gambe), una sorta di preparazione per i mesi caldi.
Infatti se un uomo con i peli sulle braccia è quasi indifferente, un po' meno lo è se ha i peli molto folti e neri, "aggravati" da una carnagione molto chiara.
In quel caso allora conviene effettuare alcuni trattamenti verso la fine dell'inverno, cosicchè i peli ricrescendo in questa zona più lentamente, con un secondo trattamento in primavera, poi l'effetto ottenuto accompagnerà per tutta l'estate l'avambraccio, senza destare sospetti sulle braccia depilate, perchè un uomo con gli avambracci completamente glabri, ancora oggi e nonostante tutte le mode, non è ben visto.
UN CONSIGLIO: Questa è una delle zone del corpo maggiormente in mostra, anche in inverno considerando luoghi pubblici come uffici, palestre, locali nottoruni, ormai perennemente riscaldati.
Solitamente chi ha molti peli, li accorcia con il rasio elettrico, oppure un unico trattamento annuale, con il solo fine di ammorbidire i peli dell'avambraccio ma non rimuoverli definitivamente


9° POSTO:
ri-definizione - contorni

Infine possiamo annoverare fra le varie zone del corpo le cosidette: "rifiniture" delle aree più estese, e le piccole "isole di peli".
Molti uomini non si sottopongono ad un trattamento di epilazione completa di una zona, ma hanno più l'intento di ri-definirla nei contorni, o pulire piccole aree ben definite.
Esempio: un uomo si sottopone alla ceretta sulle spalle e non sul petto, magari vorrebbe eseguire una piccola pulizia sulle spalle basse che fanno da attaccatura ai muscoli pettorali.
Oppure chi depila la parte esterna (gli obliqui)  e alta dell'addome lasciando intatta la parte centrale.
Altri epilano i glutei ma non le gambe.
In tutti questi casi, si effettua un'epilazione "a tratti" applicando piccole strisce, molto sottili in larghezza, con l'unico scopo di avere una ricrescita dei peli più fine e naturale nelle aree vicine ai peli non trattati.
Questo per evitare uno stacco di netto fra la parte trattata e quella non trattata.
Le aree più comuni dove viene richiesta la ri-definizione dei contorni sono:
- fra i glutei e le gambe
- fra le spalle e il braccio
- fra le spalle e il petto
- fra addome esterno e centrale
- fra schiena bassa e glutei
Infine le aree con piccoli ciuffi di peli, dette appunto "isole" che sempre più uomini preferiscono rimuovere per avere un aspetto curato al massimo.
Sono principalmente queste:
- dorso delle mani
- dita delle mani e piedi
- collo parte posteriore


10° POSTO:
viso

Raramente un uomo si sottopone a questa vera tortura. L'epilazione della barba, è un trattamento che si può effettuare solo con le dovute accortezze, e da mani esperte.
Ma anche se il trattamento lo effettua una persona espertissima, rimane sempre una zona del corpo raramente trattata.
I peli della barba sono molto radicati nella pelle del viso. Prova a vedere tu stesso, con un test veloce: prendi una pinzetta, quelle che si usano solitamente per tirare i peli delle sopracciglia.
Prova ad estirpare un singolo pelo, quando la barba è di pochi millimetri, vedrai invece quanto è molto più lungo il pelo nella sua completezza.
Di conseguenza il dolore provato è molto alto.
Ma non è solo questo, va considerato anche l'aspetto importantissimo del viso nella vita sociale, e questo tipo di trattamento può avere delle ripercussioni sulla pelle, ed una guarigione molto più lunga.
Sopracciglia: a  mio avviso l'epilazione con la ceretta va esclusa completamente sul viso, anche in questa zona. Anche le donne più propense all'epilazione con la ceretta stanno tornando all'uso della pinzetta per le sopracciglia. Perchè l'atto dello strappo sulla pelle di quest'area che è molto sottile e delicata, anche se piccolo, è stato riscontrato come causa in età avanzata con l'effetto "palpebra calante", quando la pelle sopra l'occhio ricopre l'occhio stesso, causando un notevole invecchiamento visivo del viso.

INFORMAZIONI E GUIDA

guida pratica riassuntiva tratta dal libro Complete Guide to Body Waxing, For Men and Women del famoso estetista maschile J. Lima, Regno Unito, con l'intento di dare alcune delucidazioni e per fare il punto della situazione su vari aspetti oggi a disposizione.
Riferiti esclusivamente ai peli e alla pelle dell'uomo.

Torna ai contenuti | Torna al menu